Tags:

Tungiasi come si manifesta

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Tungiasi come si manifesta

L’infiltrazione nella cute da parte del parassita Tunga penetrans determina lo sviluppo della tungiasi che causa delle lesioni cutanee dolorose, caratterizzate da un punto nero al centro di un gonfiore e da un nodulo rosso. Questa infiammazione provocata dall’ectoparassita femmina, un tipo di pulce nativo delle Indie Occidentali e presente in Africa ed in America Latina, si identifica anche con il termine di sarcopsillosi penetrante in quanto il parassita si introduce nella cute dell’ospite formando una fessurazione che dallo strato corneo esterno della pelle raggiunge il derma, dove trova nutrimento nella vascolarizzazione capillare sanguigna attraverso la spirotromba, un apparato boccale succhiante a forma di proboscide. La parassitosi epidermica dovuta all’infiltrazione cutanea della Tunga gravida colpisce non solo l’uomo, ma anche gli animale domestici ed alcuni mammiferi (equini, ovini, suini); i maschi e le femmine non fertilizzate del parassita Tunga succhiano il sangue dall’esterno senza penetrare nella pelle. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di http://www.lorologiaiomiope.com/chigoe-tunga-penetrans-una-pulce-da-incubo/.

Pubblicità

Le possibili complicanze

tungiasi

tungiasi

Nel corso del tempo questa infestazione del parassita provoca delle caratteristiche manifestazioni sintomatiche dovute alla costante suzione di sangue che determina l’accrescimento della Tunga, come diretta conseguenza sulla cute del soggetto ospite si forma una lesione simil-papulosa con un punto nero centrale che si compone dell’apparato escretore della pulce, contornato da un anello rossastro, in alcuni casi queste lesioni possono infettarsi a causa di un focus infettivo veicolato da un secondo patogeno, così alle manifestazioni cutanee tende ad accompagnarsi prurito e dolore locale. Talvolta, le infezioni secondarie da batteri possono complicare i sintoni, quando poi l’infestazione è massiccia le lesioni tendono a fondersi tra loro formando un’ulcera dolorosa e purulenta, in alcuni casi si possono verificare delle  deformazioni delle dita e necrosi della parte colpita. Per risolvere la tungiasi si deve procedere con l’eradicazione della pulce Tunga penetrans gravida dal suo organismo ospite, nei casi più difficili l’estrazione può richiedere una piccola incisione con bisturi della cute circostante, facendo attenzione a non incidere l’addome del parassita da cui potrebbero uscire larve in gestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 5 =