• Pubblicità
  • Sindrome di Ehlers-Danlos classificazione

    Pubblicità Sindrome di Ehlers-Danlos classificazione Diverse patologie ereditarie, che si caratterizzano per la presenza della lassità dei legamenti in associazione ad iperelasticità della cute, rientrano nella classificazione della sindrome di Ehlers-Danlos, un contesto clinico che colpisce il tessuto connettivo, a causa dell’alterazione del collagene. I pazienti affetti da questa forma di collagenopatia-connettivite congenita manifestano dei […]
    Continua..
  • Flemmone: infiammazione acuta o subacuta del tessuto connettivo sottocutaneo

    Flemmone: infiammazione acuta o subacuta del tessuto connettivo sottocutaneo In presenza di un processo flogistico non circoscritto ma che si irradia ai tessuti circostanti si viene ad identificare il flemmone: un’infiammazione acuta o subacuta del tessuto connettivo sottocutaneo o profondo con dispersione di pus. Questo processo infiammatorio di origine infettiva provoca la distruzione dei tessuti […]
    Continua..
  • Dermatofibroma come si evidenzia

    Dermatofibroma come si evidenzia Un tumore benigno della pelle come il dermatofibroma si forma dalle cellule dei tessuti connettivi fibrosi del derma come conseguenza della proliferazione anomala dei fibroblasti dei tessuti connettivi fibrosi del derma, il soggetto manifesta la formazione di uno o più noduli di consistenza dura e di colorazione rosso-marrone a carico delle […]
    Continua..
  • Fenilchetonuria come si evidenzia

    Fenilchetonuria come si evidenzia Una malattia rara come la fenilchetonuria è dovuta alla presenza di alti tassi di fenilpiruvato nelle urine e di fenilalanina nel sangue, delineando un quadro patologico variabile anche se nella maggioranza dei casi clicici si fa riferimento alla sindrome fenilchetonurica o PKU, la più comune malattia pediatrica genetica, dovuta a mutazioni […]
    Continua..
  • Acariasi manifestazioni

    Acariasi manifestazioni Diverse specie di acari risultano parassite dell’uomo, causando un tipo di infestazione che causa sintomi esantematici si parla specificatemente di acariasi, e tra le forme più comuni ci sono la scabbia, causata dall’acaro della scabbia, ma anche la acariasi da grano.  Quest’ultima forma di infestazione determina la comparsa di un’eruzione eritemato-vescicolosa, di natura […]
    Continua..
  • Escara quando si forma

    Escara quando si forma Quando una porzione di tessuto viene colpita da fenomeni necrotici si formano delle lesioni caratterizzate da siero, sangue o materiale purulento secco, questo tipo di lesione è nota con il termine di escara. La porzione di tessuto colpita è bendelimitata dal circostante tessuto sano e risulta alquanto fragile o dura, nel […]
    Continua..
  • Carbonchio da stafilococco infezione cutanea

    Carbonchio da stafilococco infezione cutanea Una grave infezione da stafilococco può determinare la comparsa di un favo o carbonchio da stafilococco che coinvolge un gruppo di follicoli piliferi interessati da un accumulo di pus in profondità, dando forma ad un foruncolo solido. Quest’infezione piogenica della pelle oltre a provocare pus comporta altre manifestazioni quali dolore […]
    Continua..
  • Reazione infiammatoria dell’idrosadenite suppurativa

    Reazione infiammatoria dell’idrosadenite suppurativa Anche se non sono ancora note le cause dell’acne inversa o malattia di Verneuil è stata rilevata la reazione infiammatoria che accompagna le manifestazioni tipiche dell’idrosadenite suppurativa che provoca principalmente un processo di ostruzione dei follicoli piliferi, in corrispondenza delle ghiandole sudoripare apocrine, ossia delle ghiandole sudoripare presenti nella cute localizzate […]
    Continua..
  • Onfalite come si manifesta

    Onfalite come si manifesta Tra le affezioni che possono colpire la cute, la manifestazione dell’onfalite, ossia di una forma di infiammazione cronica dell’ombelico e dei tessuti circostanti, tende a colpire soprattutto i neonati. Questa patologia infettiva spesso accompagnata da secrezioni maleodoranti in età adulta può manifestarsi a causa della caduta tardiva di una parte del […]
    Continua..
  • La formazione di xantelasma

    La formazione di xantelasma II granuloma isolato colesterinico (xantomatosi localizzata colesterinica o lipoidosi colesterinica localizzata) è un’affezione associata ad un alterato metabolismo dei lipidi, con implicazione delle cellule del sistema reticolo-endoteliale che vanno ad immagazzinare i lipidi in eccesso, possono così verificarsi delle localizzazioni ossee e delle localizzazioni cutanee che determinano la formazione di xantelasma: […]
    Continua..