• Pubblicità
  • Come si evidenzia la pitiriasi alba

    Pubblicità Come si evidenzia la pitiriasi alba La discromia cutanea definita pitiriasi alba identifica una condizione patologica non infettiva né contagiosa, caratterizzata dalla comparsa di piccole macchie chiare. Anche se non sono note oggi le cause certe della malattia, che tende a colpire soprattutto bambini ed adulti di giovane età, sono stati evidenziati alcuni fattori […]
    Continua..
  • Dermatite atopica trapianto di microbiota cutaneo

    Dermatite atopica trapianto di microbiota cutaneo L’alta incidenza clinica della dermatite atopica ha portato i ricercatori ed i dermatologhi a sperimentare degli approcci terapeutici più efficaci come nel caso del trapianto di microbiota cutaneo. Nello specifico si tratta di un trattamento topico con Roseomonas mucosa prelevato da soggetti sani che propone tra i suoi risultati […]
    Continua..
  • Celiachia malattie mucocutanee

    Celiachia malattie mucocutanee I soggetti colpiti da celiachia evidenziano lesioni a livello della mucosa dell’intestino tenue che rallentano l’assorbimento dei nutrienti in associazione a sintomi extra-intestinali che causano malattie mucocutanee. L’intolleranza al glutine determina un disordine ereditario dell’intestino tenue con sensibilità alla gliadina , una frazione proteica presente in cereali come grano, orzo e segale. […]
    Continua..
  • Acantosi nigricans: condizione di iperpigmentazione

    Acantosi nigricans: condizione di iperpigmentazione Un anomalo scurimento della cute è provocato da una quantità eccessiva del pigmento cutaneo melanina che viene prodotto da delle cellule cutanee specializzate dette melanociti, la maggiore quantità del pigmento bruno causa una condizione di iperpigmentazione come l’acantosi nigricans (acanthosis nigricans). Si tratta di una malattia tipica dell’epidermide con evoluzione […]
    Continua..
  • Quadro clinico della sindrome di Kindler

    Quadro clinico della sindrome di Kindler Una rara dermatosi autosomica recessiva come la sindrome di Kindler non viene convenzionalmente classificata in uno dei gruppi principali dell’epidermolisi bollosa, ma viene considerata una condizione patologica a parte, costituendo il quarto gruppo principale. A caratterizzare la sindrome di Kindler è la manifestazione di lesioni bollose che non si […]
    Continua..
  • Epidermolisi bollose ereditarie: di cosa si tratta

    Epidermolisi bollose ereditarie: di cosa si tratta Un gruppo di malattie genetiche della pelle, come le epidermolisi bollose ereditarie sorgono a causa della presenza di geni alterati sui cromosomi autosomici, i quali contengono le informazioni specifiche per diverse proteine deputate a dare forma alla struttura della pelle, a cui spetta il compio inoltre di tenere […]
    Continua..
  • Carcinoma basocellulare: come sorge

    Carcinoma basocellulare: come sorge Un tumore maligno della pelle come il carcinoma basocellulare (noto anche come epitelioma basocellulare o basalioma), è il più frequente cancro della cute e si manifesta con un segno sulla pelle visibile ad occhio nudo presentando delle particolari caratteristiche. La lesione cutanea associata al carcinoma basocellulare si forma sull’epidermide o sui […]
    Continua..
  • Soffusione emorragica a livello cutaneo

    Soffusione emorragica a livello cutaneo A causa di un episodio di emorragia a livello superficiale della cute o delle mucose, può comparire una soffusione emorragica che si presenta come una manifestazione locale con estensione più rilevante rispetto all’ecchimosi. Tra le lesioni cutanee elementari primitive vi sono le macule che possono essere a loro volta emorragiche […]
    Continua..
  • Lentigo maligna chi colpisce

    Lentigo maligna chi colpisce In ambito clinico la lentigo maligna rappresenta una forma di tumore cutaneo considerata come il precursore del melanoma lentigo maligna (o melanoma tipo lentigo maligna). Più precisamente si tratta di un melanoma formato da cellule tumorali maligne che non sono dotate di capacità invasiva, la lentigo maligna viene di fatto isolata […]
    Continua..
  • Ragadi dei piedi perché si formano

    Ragadi dei piedi perché si formano In diverse sedi possono formarsi dei piccoli tagli longitudinali oppure ulcere della pelle che, si tratta di fessure superficiali che possono localizzarsi a livello cutaneo su mani, piedi e talloni, seno, ano; nel caso delle ragadi dei piedi, i taglietti si localizzano principalmente tra le dita dei piedi e sul tallone. […]
    Continua..