• Pubblicità
  • Lucite estivale benigna di cosa di tratta

    Pubblicità Lucite estivale benigna di cosa di tratta Si definisce lucite estivale benigna una particolare eruzione cutanea strettamente collegata con l’esposizione ai raggi del sole di cui non è nota la precisa eziologia. Si vengono comunque a distinguere diversi tipi di dermatosi, di cui la lucite estiva benigna rappresent la forma più comune e meno preoccupante che può […]
    Continua..
  • Acrodermatite enteropatica a cosa è dovuta

    Acrodermatite enteropatica a cosa è dovuta Una malattia rara su base genetica come l’acrodermatite enteropatica è da ascrivere al deficit congenito di zinco provocato da una limitata capacità dell’intestino di assorbire lo zinco, sorgono così delle tipiche manifestazioni quali: dermatite acrale, alopecia, diarrea e ritardo della crescita. Si tratta di un difetto raro ereditario con […]
    Continua..
  • Teleangectasie cause e trattamento

    Teleangectasie cause e trattamento Le dilatazioni di piccoli vasi sanguigni superficiali a carico del volto e degli arti inferiori vengono denominate teleangectasie e dal punto di vista clinico si presentano come dei micro-vasi lineari oppure di tipo reticolare che assumono una colorazione rossastra o blu tendente al viola. Sul volto compaiono nei soggetti di carnagione chiara e […]
    Continua..
  • Spider nevi come si manifesta

    Spider nevi come si manifesta Tra le diverse manifestazioni di tipo dermatologico si definisce spider nevi oppure angioma stellato un’antiestetica dilatazione dei capillari superficiali della pelle del volto che assumono l’aspetto di una stella o di una ragnatela; si tratta di una piccola chiazza rossa caratterizzata da piccole e sottili ramificazioni vascolari. Quest’alterazione può manifestarsi […]
    Continua..
  • Petecchie cutanee come e perché compaiono

    Petecchie cutanee come e perché compaiono In ambito dermatologico si definiscono petecchie cutanee delle macchie rotonde puntiformi di colore rosse, marroni o viola che si estendono su diversi distretti della pelle dopo un’emorragia sotto la cute da ascrivere alla fuoriuscita di globuli rossi dai vasi sanguigni in seguito a delle lievi ferite dei vasi sanguigni oppure a […]
    Continua..
  • Malattia di Still come si evidenzia

    Malattia di Still come si evidenzia Una patologia sistemica a carattere infiammatorio come la malattia di Still è una rara condizione di cui è ancora ignota la corretta eziologia anche se pare esserci una stretta relazione tra il quadro patologico e lo sviluppo di un’infezione virale o batterica. Per quanto riguarda i dati clinici pare […]
    Continua..
  • Cura farmacologica per i funghi della pelle

    Cura farmacologica per i funghi della pelle Le infezioni veicolate dai funghi microscopici tendono a svilupparsi in diversi distretti del corpo quali pelle, unghie, mucose, peli ed è necessario impostare un adeguato trattamento per favorire la guarigione, spesso si fa ricorso ad una cura farmacologica per i funghi della pelle. Il trattamento prescritto dal medico oppure dal dermatologo deve essere […]
    Continua..
  • Cheyletiellosi nell’uomo

    Cheyletiellosi nell’uomo Il genere Cheyletiella è un tipo di acaro che infesta principalmente il cane, il gatto ed il coniglio, ma in alcuni casi il patogeno può trasferirsi nell’uomo delineando una forma di dermatite detta cheyletiellosi, in particolare questa problematica tende a colpire quei soggetti che abitualmente sono a stretto contatto con l’animale parassitato. Solitamente questo acaro […]
    Continua..
  • Papilloma virus umano infezioni cutanee

    Papilloma virus umano infezioni cutanee Il ceppo virale del Papilloma virus umano può entrare in contato con l’uomo provocando l’insorgenza di infezioni cutanee o delle mucose con effetti molto diversi a seconda del tipo e della famiglia a cui appartiene l’agente virale che entra in contatto con l’uomo. La maggior parte di questi virus provoca nel soggetto infettato delle lesioni benigne che assumono […]
    Continua..
  • Erisipeloide come colpise l’uomo

    Erisipeloide come colpise l’uomo Un batterio gram positivo come l’Erysipelothrix rhusiopathiae è considerato un patogeno infettivo anche per l’uomo in quanto causa un’infezione cutanea che prende il nome di erisipela negli animali e di erisipeloide negli esseri umani, per cui si tratta di una zoonosi che può essere trasmessa dagli animali direttamente all’uomo. Si tratta di un’infezione batterica di tipo […]
    Continua..