Origine della dermatite irritativa da contatto

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Origine della dermatite irritativa da contatto

La dermatite irritativa da contatto (DIC) è un disturbo su base infiammatorio che viene provocato da agenti esogeni di diversa natura che sono capaci di arreccare danni alla pelle attivando un meccanismo tossico diretto o di natura irritante a carico della sede di contatto. Si tratta dunque di una reazione dell’epidermide in presenza del contatto con sostanze chimiche naturali oppure artificiali non si verifica invece la risposta immunologica; una forma acuta di dermatite irritativa da contatto può manifestarsi dopo un singolo contatto con l’agente irritante oppure a più contatti di breve durata. Questa forma di dermatosi può colpire ogni individuo se l’agente causale risulta essere sufficientemente concentrato e l’esposizione è prolungata, di solito ad essere interessate da questo disturbo sono le persone che entrano in contatto con agenti irritanti quali: acqua, detergenti, surfattanti, emulsionanti, umettanti, alcali, acidi, oli, solventi organici, agenti ossidanti e riducenti, piante, tossine vegetali oppure animali, polveri abrasive; inoltre ad essere colpiti da dermatite irritativa da contatto sono soprattutto i soggetti con la pelle fragile e sensibile e chi soffre di dermatite atopica. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di https://www.saperesalute.it/dermatite-irritativa-da-contatto.

Pubblicità

Le manifestazioni tipiche

dermatite irritativa da contatto

dermatite irritativa da contatto

Lo sviluppo di una dermatite irritativa da contatto scatena una reazione cutanea che tende a circoscriversi alla sede di contatto con l’agente irritante ed associata a dolore e/o bruciore, più raramente può sorgere anche prurito, più in generale il quadro clinico comprende delle manifestazioni cutanee variabili in relazione alla fase acuta o cronica, senza trascurare la reazione del singolo soggetto per cui possono comparire eruzioni cutanee differenti quali: eritema, edema, papule, vescicole, bolle, pustole, secchezza cutanea, desquamazione, ipercheratosi e lichenificazione, fissurazioni lineari della pelle. La sede più colpita da questa forma di dermatosi sono le mani, in alcuni casi possono venir colpiti anche i polsi, gli avambracci e le ginocchia, qualunque altro distretto corporeo può venir colpito da dermatite irritativa da contatto.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =