Open test dermatite allergica da contatto

Comment

dermatite atopica
Pubblicità

Open test dermatite allergica da contatto

In ambito dermatologico si esegue l’open test per verificare se la dermatite allergica da contatto è stata scatenata da prodotti a composizione non ben definita, che vengono indicati generalmente dal paziente, in tal caso l’allergene viene applicato senza occlusione direttamente sulla cute dell’avambraccio. Dopo l’applicazione dell’allergene sulla superficie flessoria dell’avambraccio per un periodo di 2 giorni si valuta la reazione: la lettura si effettua dopo 1, 48, 72 e 96 ore ed in caso di dermatite allergica da contatto si evidenzia una reazione eritemato-edemato-vescicolare. Tra le altre prove allergologiche che vengono eseguite per formulare la diagnosi causale della dermatite allergica da contatto ci sono anche il patch ed il test intradermico. Di fronte ad un quadro di eczema da contatto è importante raccogliere la corretta anamnesi del paziente che permette di supporre il fattore eziologico responsabile. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: https://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/dermatite-da-contatto.html.

Pubblicità

Come si diagnostica la dermatite allergica da contatto

Open test dermatite allergica da contatto

Open test dermatite allergica da contatto

La dermatite allergica da contatto è un disturbo cutaneo da ascrivere ad un fenomeno di sensibilizzazione cellulo-mediato di tipo ritardato che si attiva come conseguenza diretta del contatto con uno o più agenti esterni e dall’intervento di cofattori interni di carattere immunologico. Per formulare la corretta diagnosi del quadro della dermatite allergica da contatto è importante dunque partire dalla storia clinica del paziente in questione, dove si devono includere tutti i fattori che possono determinare il contatto con eventuali allergeni, è importante raccogliere anche i dati di tipo patologio personali e del proprio nucleo familiare, di fatto giocano un ruolo fondamentali altri fattori come ad esempio le proprie abitudini e gli ambienti che si frequentano più spesso. Assume grande importanza l’identificazione delle lesioni della dermatite allergica da contatto attraverso un esame obiettivo, in questo modo è più semplice arrivare ad una diagnosi più precisa, in genere la localizzazione delle lesioni è diffusa e si associa al prurito; si deve poi procedere con delle indagini allergologiche mirate che prevedono l’esecuzione di: patch test, open test, fotopatch test.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 8 =