Neurodermite diversi tipi

Comment

clinica
Pubblicità

Neurodermite diversi tipi

Dal punto di vista clinico, la neurodermite è una malattia cronica della pelle di tipo neurogenico-allergico che si manifesta con periodi di remissione ed esacerbazione, in genere questo processo patologico che tende a manifestarsi soprattutto nel corso dell’infanzia oppure nel periodo puberale e di solito non è associato ad altre malattie. In base alla patogenesi si vengono a distinguere diversi tipi di neurodermite, tra cui la forma ristretta che si evidenzia con la comparsa di eruzioni cutanee in uno spazio limitato, si tratta di piccole formazioni papulari con sede in specifiche aree del corpo quali: collo, parte posteriore delle ginocchia, fossa ulnare, ano, zona genitale. La neurodermite ristretta o focale si caratterizza per lo sviluppo di croste emorragiche o scaglie grigio-bianche, in seguito alla loro caduta, permangono dei punti iper depigmentati  o depigmentati. Oltre a manifestare queste lesioni cutanee, i pazienti risensono di una sensazione costante di prurito, aggravato da fattori irritanti. La forma di neurodermite diffusa (dermatite atopica) si caratterizza per la formazione di lesioni multiple con sede sugli arti superiori ed inferiori con coinvolgimento spesso anche del tronco, del collo, dei genitali, del viso, dell’ano. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: http://it.medicine-worlds.com/nejrodermit.htm.

Pubblicità

Altre forme comuni

neurodermite

neurodermite

Le lesioni appaiono lichenificate ed infiltrate a cui si accompagnano noduli piatti e lucenti; di frequente le lesioni possono essere infette, complicate da linfoadenite o piodermite; tra gli altri sintomi della neurodermite diffusa si rilevano gonfiore, iperemia della pelle, squamosità.  Si definisce neurodermite ipertrofica (Ermann neuromuscolare) una rara forma di patologia, con manifestazioni sulla superficie interna delle cosce e nelle pieghe inguine-femorali, con infiltrazione e lichenificazione della pelle in tal caso sorge prurito ma anche delle formazioni simili a verruche. La forma psoriasica provoca sulla cute dei sigilli rossi ricoperti da piccole squame bianco-argento con localizzazione sulla testa e sul collo; mentre quella acuta follicolare provoca la comparsa di papule acuminate a livello della bocca dei follicoli piliferi. La neurodermite lineare si ientifica attraverso la presenza di lesioni a forma di bande con superficie verrucosa o squamosa che si rintracciano sulle superfici estensorie delle mani e dei piedi. Si parla di neurodermite depigmentato se la pelle evidenzia una vistosa depigmentazione con perdita del pigmento da parte dei tessuti, invece la forma decalculating neurodermatitis colpisce le parti del corpo coperte di peli della pistola e provoca la loro perdita.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 1 =