Intertrigine condizione morbosa

Comment

clinica
Pubblicità

Intertrigine condizione morbosa

Una malattia infettiva a carattere infiammatorio come l’intertrigine si evidenzia come una condizione morbosa della pelle dovuta ad un continuo sfregamento di due superfici limitrofe, con coinvolgimento delle pieghe cutanee che vengono maggiormente sottoposte ad una persistente frizione, inoltre vengono in maggior misura colpite da questo processo di flogosi le zone corporee dove il sudore tende a ristagnare provocando la macerazione dello strato epidermico superficiale, che risulta così maggiormente esposto ad infezioni batteriche. I ceppi batterici responsbili di questa condizione morbosa sono rappresentati dallo Staphylococcus aureus, dallo streptococcus piogene e dallo Pseudomonas aeruginosa; dal punto di vista clinico si registrano con più frequenza casi di intertrigine candidosica da ascrivere ad infezioni da ; non vanno poi trascurati i casi di infezione cutanea provocata da miceti del genere Epidermophyton. Per altre notizie si rimanda alla lettura di http://www.eczema-dermatite.it/intertrigine-sintomi-e-trattamenti/.

Pubblicità

I soggetti più esposti a questa forma di dermatosi

intertrigine condizione morbosa

intertrigine condizione morbosa

Questa forma di dermatosi infiammatoria di natura infettiva può colpire tutti anche se risultano soggetti a tale condizione morbosa soprattutto i bambini, gli anziani, le persone in sovrappeso e quelle obese. L’intertrigine tende ad evidenziarsi nei soggetti in evidente sovrappeso ed obesi che spesso soffrono di sudorazione copiosa: il sudore va a ristagnare tra le pieghe della pelle, lacerando gli strati superficiali; in presenza di tale situazione, i batteri possono proliferare causando diversi danni. Anche i neonati possono sviluppare l’intertrigine con interessamento delle pieghe interglutee ed inguino-crurali oppure a livello della radice della coscia, il focus infettivo viene scatenato non solo dal ristagno del sudore ma anche del contatto della pelle con le feci leggermente alcaline che provocano corrosione della pelle. Tra gli altri fattori eziologici che possono favorire l’insorgenza di questa malattia infettiva della pelle di tipo infiammatorio bisogna segnalare anche le scarse condizioni igieniche ed una scorretta igiene personale; inoltre la formazione di questa forma di dermatosi può essere dovuta anche l’uso di calzature troppo strette oppure al contatto frequente della pelle con indumenti realizzati in materiale sintetico che possono in alcuni casi determinare la colonizzazione batterica che causa il quadro patologico dell’intertrigine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 8 =