Fattori di rischio della xerosi cutanea

Comment

clinica
Pubblicità

Fattori di rischio della xerosi cutanea

L’eccessiva disidratazione cutanea che causa la comparsa di desquamazioni, fessurazioni, screpolature e crepe cutanee dipende da diversi fattori di rischio che rappresentano la reale eziologia della manifestazione della xerosi cutanea. I sintomi più caratteristici di questa problematica sono rappresentati dalla comparsa di  squame dovute ad un accumulo di cellule cornee morte, legate alla superficie cutea, che si formano come conseguenza diretta dell’infiammazione innescata a livello locale che determina un eccessivo turn-over cellulare, dopo questa alterazione si viene a verificare un vero e proprio processo a catena che potrebbe esporre il paziente al rischio di sviluppare allergie o di provocare delle irritazioni. Se la condizione peggiora a causa della bassa concentrazione d’acqua allora il soggetto potrebbe venir colpito da prurito e da una sensazione dolorosa. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: http://www.my-personaltrainer.it/benessere/xerosi.html.

Pubblicità

I principali fattori eziologici

fattori di rischio della xerosi cutanea

fattori di rischio della xerosi cutanea

Tra i principali fattori di rischio che possono favorire la comparsa della xerosi cutanea bisogna segnalare l’influenza dello stesso regime alimentare, in tal caso è sotto accusa un tipo di alimentazione priva di frutta e verdura, con uno scarso apporto di acqua. La pelle può andare incontro a disidratazione a causa di fattori climatici rilevanti, ed infatto la xerosi cutanea tende ad aumentare quando il clima è freddo e l’umidità è molto bassa, oppure quando il clima secco e ventoso. Possono inoltre predisporre allo sviluppo dell’eccessiva disidratazione cutanea ed al suo peggioramento il contatto frequente con l’acqua, come anche l’uso di detergenti troppo aggressivi che provocano danni significativi a livello della barriera cutanea ed il contatto ripetuto con sostanze chimiche, solventi o prodotti irritanti e dalla composizione troppo aggressiva. Un altro fattore eziologico che ha un peso negativo sulla pelle e che può esporre al rischio di questa alterazione della pelle è rappresentato dall’esposizione al sole nel caso in cui avvenga senza protezione, assume un ruolo decisivo anche il fattore età e la predisposizione genetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 2 =