Eczema disidrotico terapia farmacologica e cura naturale

Comment

eczema disidrosico
eczema disidrotico terapia farmacologica e cura naturale
Pubblicità

Eczema disidrotico terapia farmacologica e cura naturale: alcune indicazioni

Dal momento che si tratta di una forma di dermatite recidivante l’eczema disidrotico o pompholix richiede un trattamento ripetuto che può consistere anche nella combinazione tra terapia farmacologica e cura naturale. Il disturbo di natura non infiammatoria causa non pochi disagi in quanto si caratterizza per la comparsa di piccole vescicole che causano un fastidioso prurito ed arrossamento. Per contrastare l’eruzione cutanea ed i fastidi ad essa connessi è opportuno rivolgersi prontamente ad un dermatologo che dopo aver individuato il quadro clinico dell’eczema disidrotico prescriverà la terapia più adeguata per dare sollievo ai sintomi, in genere il trattamento è incentrato sull’uso degli antistaminici da assumere oralmente, nei casi di eczema disidrosico più gravi, ma possono essere consigliate anche delle creme contenenti corticosteroidi il cui scopo è quello di lenire  l’eruzione delle vescicole ed il prurito, ma anche le conseguenze legate al decorso del disturbo: dopo la comparsa delle vescicole esse scoppiano e poi vengono riassorbite, lasciando la pelle squamosa. I trattamenti farmacologici non risultano avere degli effetti definitivi per questo spesso vengono consigliate delle cure fitoterapiche che consistono nel ricorso a dei rimedi naturali ad uso topico. Maggiori informazioni si trovano su Eczema disidrosico cura farmacologica: i possibili trattamenti.

Pubblicità

Creme dalla formulazione naturale

eczema disidrotico terapia farmacologica e cura naturale

eczema disidrotico terapia farmacologica e cura naturale

Quando l’approccio farmacologico non apporta i benefici sperati si può intervenire con dei trattamenti di tipo naturale che prevedono l’applicazione di creme, pomate, oli essenziali e gel dall’azione lenitiva e rilipidizzante, nella cui formulazione sono presenti degli estratti naturali quali l’aloe vera e la camomilla. In commercio poi si trovano anche diverse preparazioni ad uso locale contenenti i fitoestratti della calendula, una pianta che possiede diverse proprietà utili per il benessere della pelle, in particolare in caso di eczema disidrotico si consigliano delle creme a base di calendula in quanto attiva un’azione immunostimolante, antinfiammatoria ma soprattutto corticosimile. Per ulteriori notizie si rimanda alla lettura dell’articolo Eczema disidrosico cura omeopatica: consigli utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − dieci =