Riconoscere l’eczema disidrosico alle mani

Comment

clinica eczema disidrosico
Pubblicità

L’eczema disidrosico alle mani si sviluppa inizialmente attaccando le dita attraverso la comparsa di una singola o più pustole piccole. La prima cosa che può accadere è che il dito si gonfi rapidamente fino ad essere necessario una incisione per sgonfiarlo, ma questo avviene solo in casi estremi. Di solito l’eczema disidrosico alle mani parte con la comparsa di singole pustole sulle dite, per peggiorare nel tempo, diffondendosi a tutta la mano, quindi sia sul palmo che sul dorso, per poi emigrare anche sull’altra mani, con lo stesso decorso, ossia attaccando prima le dite e poi il resto della mano.

Per ulteriori informazioni su come si manifesta questa patologia e dove sono i luoghi dove colpisce più frequentemente, ti consiglio la lettura dei seguenti articoli: Eczema disidrosico cura e Eczema disidrosico plantare, descrizione e cura

Pubblicità

Quando l’eczema disidrosico alle mani si trova nella fase più acuta queste si presentano ricoperte di piaghe, con delle vesciche molto grosse sul palmo e su tutta la lunghezza delle dita riconoscibili dal fatto che sono piene di liquido, ed infine la pelle si desquama. La peculiarità è che provocano dolore ma sopratutto molto prurito tale da indurre il paziente a grattarsi fino a farle scoppiare. Un altro motivo per il quale queste vesciche possono scoppiare è l’esposizione prolungata al sole. In entrambi i casi le vesciche scoppiate si asciugano e formano come delle ragadi che possono causare molto fastidio. 

eczema disidrosico maniAltro luogo dove possono svilupparsi queste pustole sono le unghie, in particolare si formano vicino alle cuticole delle unghie. La conseguenza più evidente in questo caso è la deformazione dell’unghia, che conferisce alla mano un aspetto esteticamente poco piacevole. La comparsa anche in questo caso è accompagnata da un elevato senso del prurito, da dolore e gonfiore, per poi concludersi, a causa del grattarsi o di una elevata esposizione al sole, con lo scoppio delle pustole.

L’eczema disidrosico alle mani attraversa diverse fasi, da quelle acute che possono ridurre le mani in condizioni pietose, a quelle in cui quasi si può credere di essere guariti, ma in ogni caso è difficile che questo possa scomparire per sempre, l’unica soluzione è quella di abituarsi, ed imparare a gestire i momenti acuti.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 17 =