Eczema: conosciamolo meglio

Comment

eczema disidrosico
Pubblicità

Eczema: definizione

L’eczema disidrosico è una condizione della pelle in cui piccole vescicole piene di liquido si manifestano sul palmo delle mani o sulle piante dei piedi, o entrambi. Le bolle che si verificano in condizione di disidrosi durano circa tre settimane e causano prurito intenso. Una volta che le bolle di disidrosi si seccano, si formano delle crepe e fessure in prossimità dell’area colpita da eczema, che possono essere dolorose. Il trattamento per l’eczema il più delle volte comprende creme, impacchi umidi e terapia della luce ultravioletta per migliorare l’aspetto e alleviare i sintomi. In condizioni di eczema da disidrosi, la pelle colpita si infiamma e le giunzioni tra le cellule della pelle si aprono e consentono al fluido (siero) di riempire gli spazi. I medici si riferiscono a questo processo come spongiosi perché, se visto sotto un microscopio, la pelle diventa più simile a una spugna con questi numerosi spazi pieni di fluido. Per ulteriori informazioni vi consigliamo anche Eczema da contatto: per saperne di più.

Pubblicità

Eczema: segni e sintomi

eczema conosciamolo meglio

eczema conosciamolo meglio

La sintomatologia dell’eczema comprende:

  • Vescicole piene di liquido
  • Intenso prurito
  • Crepe, tagli o fessure sulle mani e nei piedi
  • Il dolore, in particolare dato dalle grandi bolle

Le vescicole più comunemente si manifestano sul palmo e tra le dita delle mani. Possono verificarsi anche sulle piante e tra le dita dei piedi. Le bolle di solito durano circa tre settimane. L’intervento del medico è necessario se si dispone di un’ eruzione cutanea sulle mani o piedi che non se ne va via da sola. Anche contattare il medico se avete già la conferma della diagnosi di eczema con disidrosi e si hanno segni e sintomi di infezione, compresa la febbre, o dolore o infiammazione al sito di eruzione, sarà davvero indispensabile. Se volete approfondire l’argomento, vi consigliamo anche la lettura di Eczema disidrosico plantare: come si manifesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 12 =