Dermobiotica per rivelare lo stato di salute

Comment

clinica
Pubblicità

Dermobiotica per rivelare lo stato di salute

Recenti pubblicazioni scientifiche hanno sempre più spesso focalizzato l’attenzione sul rapporto tra il microbioma cutaneo e quello intestinale che determinano lo sviluppo di patologie dermatologiche, si parla nello specifico di dermobiotica che indaga i rapporti che intercorrono tra la pelle ed il microbiota intestinale. Da questa serie di indagini è stato dimostrato che molte malattie dermatologiche sono legate all’infiammazione intestinali ed alla disbiosi, in particolare è stato riscontrato che le popolazioni batteriche presenti sulla pelle e quelle del microbiota intestinale assumono grande centralità nello sviluppo di una patologia come la dermatite atopica. La pelle rappresenta quindi una specie di specchio che consente quindi di rivelare lo stato di salute della persona a partire dalla valutazione dello stato di salute dell’intestino: i pazienti colpiti da alcuni disturbi dermatologici presenterebbero delle alterazioni a carico del microbiota intestinale da ascrivere soprattutto ad una scarsa diversità microbica, una condizione tipica dei soggetti affetti da malattia infiammatoria intestinale. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di http://www.terranuova.it/News/Salute-e-benessere/Problemi-di-pelle-problemi-di-pancia.

Pubblicità

Legame tra psoriasi ed altre patologie

dermobiotica

dermobiotica

Gli studi di dermobiotica potrebbero giocare un ruolo fondamentale per le malattie dermatologiche croniche favorendo la formulazione di approcci terapeutici ad hoc che potrebbero migliorare il quadro dei sintomi dei pazienti. Ad oggi non è possibile trattare con una cura definitiva i soggetti colpiti da malattie dermatologiche croniche, attualmente si cerca di dare sollievo ai loro sintomi attraverso una terapia a base di farmaci antibiotici o con immunosoppressori che a lungo andare si dimostrano inefficaci e possono determinare anche effetti collaterali.  La comunicazione bidirezionale tra cervello e intestino evidenzia che la presenza di alterazioni della normale microflora può talvolta provocare disturbi dermatologici, ed in particolare è stata rilevata la relazione stretta tra la psoriasi ed una serie di patologie quali: morbo di Chron, celiachia, aumento di peso e della massa corporea, obesità, iperglicemia, insulino-resistenza e diabete, iperuricemia, ipercolesterolemia, sindrome metabolica, steatosi epatica non alcolica.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =