Dermatite da contatto: impariamo a conoscerla

Comment

dermatite da contatto
Pubblicità

Dermatite da contatto: come distinguerla?

Il termine eczema o dermatite è un termine descrittivo che si usa per indicare tutte le eruzioni cutanee infiammatorie e superficiali. La dermatite da contatto è la risposta infiammatoria della pelle a più agenti esogeni. Esistono due sottotipi di dermatite da contatto: dermatite allergica da contatto e dermatite da contatto irritante. La dermatite da contatto irritante è causata da un danno tossico diretto alla pelle e può manifestarsi in tutti gli individui esposti a una qualsiasi sostanza tossica. Basti pensare che circa un terzo dei pazienti che vanno dal dermatologo è affetto da qualche forma di dermatite. Generalmente quando un medico è di fronte ad un paziente con eczema o dermatite, la prima cosa che deve valutare è se questo disturbo è provocato da componenti esterne o interne. La dermatite da contatto irritante è una reazione infiammatoria che ha un effetto altamente tossico sul tessuto della pelle. Ci sono molti tipi di saponi irritanti, detergenti, solventi, acidi e alcali che producono danno cellulare, se applicati sulla pelle per un lungo periodo di tempo.

Pubblicità

Caratteristiche dell’infiammazione

Dermatite da contatto infiammazione

Dermatite da contatto: spesso è causata da agenti esterni.

La dermatite da contatto generalmente si verifica come un eczema acuto o cronico. Ricordiamo, a chi non lo sapesse, che le infiammazioni dovute a un eczema cronico sono caratterizzate da pelle ispessita con piccole lesioni secche. Le mani sono colpite spesso dalla dermatite da contatto. C’è da dire però che le dermatiti irritative possono influenzare anche zone come la schiena e i palmi delle mani. La dermatite da contatto allergica di solito provoca un grande arrossamento della pelle, prurito e formazione di vesciche. Generalmente la causa della dermatite da contatto sono da ricercare nella posizione e nella struttura della reazione allergica. Se un’infiammazione è dovuta a gioielli di metallo, ad esempio, si possono formare degli anelli di infiammazione della pelle, intorno ai polsi e alla zona del collo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − due =