Dermatite da contatto allergica patch test

Comment

dermatite da contatto
dermatite da contatto allergica patch test
Pubblicità

Dermatite da contatto allergica patch test

Quando si sospetta che le manifestazioni cutanee evidenziate dal paziente siano da imputare ad una reazione della dermatite da contatto allergica il medico si dovrà avvalere di diverse procedure diagnostiche per una conferma clinica certa tra cui il patch test. In genere la diagnosi si avvale della semplice valutazione del tessuto cutaneo, il medico tiene conto anche dell’eventuale esposizione del soggetto a specifici agenti irritanti oppure allergeni;  in tal caso il patch test consente di risalire all’allergene che ha scatenato la reazione allergica ma viene anche utilizzato sui soggetti esposti ad episodi cronici di dermatite da contatto. Nello specifico questo esame si svolge mettendo in contatto dei dischetti con sostanze con potenziale da agenti allergenici, con la pelle del paziente ed in base alla conseguente reazione infiammatoria che si viene a manifestare a livello locale si individua il responsabile della risposta infiammatoria delle cellule immunitarie nei confronti di una sostanza erroneamente ritenuta pericolosa. Va detto comunque che i dischetti contengono una sostanza, detta aptene in concentrazioni esigue per cui non ci sono pericoli per la salute dei pazienti. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di Dermatite allergica: ecco le sostanze che la provocano.

Pubblicità

I risultati dell’esame

dermatite da contatto allergica patch test

dermatite da contatto allergica patch test

I dischetti del patch test devono essere portati per 48 ore, per cui il paziente deve fare attenzione a non rimuoverli, a non bagnarli, è necessario evitare anche l’esposizione solare e l’attività fisica. Se dopo la rimozione dei dischetti le aree cutanee presentano arrossamenti, edema, vescicole allora la diagnosi è positiva per cui il soggetto presenta una o più allergie. Per la determinazione di un quadro clinico più preciso, il dermatologo richiede ulteriori visite a distanza di qualche giorno per verificare il decorso delle reazioni allergiche, in base alla gravità delle reazioni cutanee si può effettua una diagnosi differenziale tra dermatite irritativa e quella allergica. Ulteriori notizie si trovano su Dermatite da contatto: il Patch Test è pericoloso?

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =