Dermatite atopica andamento cronico-recidivante

Comment

dermatite atopica
Pubblicità

Dermatite atopica andamento cronico-recidivante: eruzione

Tra gli elementi che contraddistinguono la dermatite atopica vi è l’andamento cronico-recidivante delle manifestazioni cutanee che si traducono nella comparsa di lesioni eczematose che in fase acuta sono eritemato-essudative e in fase cronica diventa nodi tipo eritemato-desquamative. Oltre alla caratteristica eruzione cutanea si viene ad evidenziare anche una sensazione di prurito prolungato ed intenso, un altro sintomo costante è la secchezza cutanea che di solito si protraggono anche nella fase di remissione infiammatoria, inoltre la dermatite atopica si può accompagnare a sintomi respiratori. Le regioni del corpo dove si irradia l’eruzione cutanea tendono a modificarsi nel tempo anche se  le zone maggiormente colpite risultano essere: il volto, il cuoio capelluto, la superficie estensoria degli arti, il collo, le regioni periorifiziali. Le alterazioni della barriera epidermica mostrano lesioni, aspetto secco e desquamante in particolare la secchezza cutanea è da imputare alle anomalie che si vengono a creare come conseguenza delle lesioni che alterano la barriera epidermica che sono dipendenti da disfunzioni relative al metabolismo dei lipidi nei cheratinociti. Altre notizie su Eziologia dermatite atopica come si manifesta.

Pubblicità

La natura genetica

dermatite atopica andamento cronico-recidivante

dDermatite atopica andamento cronico-recidivante

Il carattere ereditario è un tratto distintivo di questa patologia della pelle di natura cronica, quindi il fattore genetico costituisce un elemento distintivo della dermatite atopica anche se non sono state evidenziate le cause certe del disturbo. Da varie ricerche scientifiche è stato evidenziato che nel quadro clinico di questa patologia rientrano delle alterazioni che interessano i geni che controllano le risposte immunitarie e la differenziazione dei linfociti T. Le malattie atopiche sono dovute alla ridotta esposizione ad agenti microbici, in quanto la minore esposizione ad agenti infettivi durante la maturazione del sistema immunitario potrebbe favorire nei pazienti geneticamente predisposti lo sviluppo di risposte Th2 connesse nelle reazioni allergiche respiratorie e cutanee. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Dermatite atopica eczema infantile: fattori scatenanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =