La dermatite atopica negli adulti

1 Reply

clinica dermatite atopica
Pubblicità

La dermatite atopica negli adulti si presenta come un’infiammazione della pelle e tra i sintomi la secchezza della stessa, arrossamento, la comparsa e la formazione di croste, di piccole desquamazioni ma soprattutto scatena un prurito molto intenso tale da impedire le normali attività quotidiane di una persona come ad esempio il sonno notturno, e così forte da provocare vere e proprie lesioni sulla cute dallo sfregamento durante l’atto del grattarsi; in generale si manifesta con una lesione che comprende le placche lichenificate, ovvero un ispessimento patologico della pelle, in cui sono estremamente marcati i normali solchi e rilievi della cute e che hanno un carattere altamente pruriginoso.

Se vuoi approfondire questa patologia, prova a leggere i seguenti articolo: la dermatite atopica nei neonati e la dermatite atopica nei bambini.

Pubblicità

dermatite atopica adultiLa dermatite atopica negli adulti si manifesta in aree circoscritte come la zona attorno alla bocca ( ovvero la regione periorale), le palpebre, il dorso delle mani, il collo e in generale sulla parte superiore del tronco. Anche le altre zone della cute non interessate all’infiammazione da dermatite atopica presentano comunque secchezza e desquamazione.
Questa particolare forma di dermatite può essere scatenata da diversi fattori, e influenzata dal tipo e la durata di esposizione agli stessi; la riduzione o l’eliminazione definitiva del contatto della cute con le sostanze che ne provocano l’irritazione da dermatite atopica negli adulti può determinare un ottimo risultato ai fini della cura dell’infiammazione.
Le sostanze responsabili dell’insorgere della dermatite atopica possono essere molteplici, e tra queste una delle principali è l’acqua. A contatto con la cute infatti l’acqua ne provoca la perdita del film lipidico che per sua natura protegge lo strato di derma ma che nei soggetti affetti da questa patologia risulta presente in quantità ridotte; l’acqua quindi va ad infiltrarsi nello stato corneo e dopo l’evaporazione della stessa lo lascia secco e tendente alla fissurizzazione. Tra le altre sostanze responsabili della dermatite atopica vi sono anche l’uso di detergenti, di indumenti di lana o sintetici, di creme cosmetiche ed esposizione a determinate polveri ambientali e agli aeroallergeni.

1 comment

  1. Serena

    Ogni giorno è una continua lotta, non bisogna sottovalutare questo problema che coinvolge ogni aspetto della vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − uno =