Dermatillomania di cosa si tratta

Comment

clinica
Pubblicità

Dermatillomania di cosa si tratta

Si definisce dermatillomania (in inglese compulsive skin-picking) un disordine del controllo degli impulsi che porta un individuo a ripetere alcuni comportamenti quali: mangiarsi le unghie, arrotolarsi i capelli con le dita, stuzzicarsi, toccarsi, strofinarsi, graffiarsi, incidere la pelle del viso o del corpo. Gli studi hanno rivelato che si tratterebbe di comportamenti eseguiti con lo scopo di soddisfare un impulso urgente che produce una sorta di gratificazione visto che all’origine del comportamento ripetitivo ci sarebbe fondamentalmente un’esperienza caratterizzata da un vissuto negativo per quanto riguarda la sfera emotiva. Per non pochi soggetti la dermatillomania diventa una condizione invalidante dal momento che alcuni tic possono causare delle lesioni sulla pelle, alcuni soggetti tendono ossessivamente a pizzicarsi, graffiarsi e lacerarsi per eliminare imperfezioni cutanee reali oppure immaginarie presenti sulla sua pelle, per fare ciò continuano a grattarsi con le unghie ma possono anche adoperare pinzette ed aghi che creano delle vere e proprie ferite che possono interessare diverse aree del corpo. La persona che soffre di questo disagio concentrano i loro tic principalmente sul viso, sulle braccia, sulle mani, sulle labbra, sul petto, sulle spalle, sul cuoio capelluto. Il disagio può presentarsi ad ogni età e la sua eziologia risulta strettamente legata alla sfera psicologica: la dermatillomania insorge spesso in quei soggetti che hanno vissuto eventi molto stressanti e di natura ansiogena. Nello specifico tra le principali cause che possono attivare questo genere di comportamento compulsivo ci sono fattori ereditari, condizioni di tipo neurologico, casi di rabbia inespressa.

Pubblicità

Come viene trattato il disturbo

dermatillomania

dermatillomania

La dermatillomania presenta caratteristiche simili al disturbo ossessivo compulsico, al disturbo da dismorfismo corporeo e alla tricotillomania, spesso infatti il disturbo si accompagna  a queste problematiche ma può associarsi anche ad altri problemi medico organici ed a comportamenti legati ad un aumento della tensione emotiva; molto spesso tale disturbo compulsico si accompagna a prurito, formicolio, bruciore. Come trattamento curativo si ricorre ad una terapia di tipo cognitivo comportamentale con lo scopo di favorire la guarigione delle lesioni cutanee, lo specialista imposta un programma specifico per rendere la persona consapevole del suo disagio per mettere in atto comportamenti di autocontrollo e gestione dello stress.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + otto =