Depigmentazione della pelle come si evidenzia

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Depigmentazione della pelle come si evidenzia

La pigmentazione della pelle è dovuta al corretto funzionamento dei pigmenti, tra cui le melanine, in presenza di mutazioni l’uomo può risentire di un’alterata pigmentazione che determina la condizione di depigmentazione della pelle spesso causata da una malattie locali e sistemiche in quanto non si tratta di una condizione congenita. In caso di ipopigmentazione si verifica una perdita di pigmentazione naturale della cute che generalmente si palesa senza una causa evidente, inoltre questa mutazione della pelle può essere associata ad una dermatosi infiammatoria in fase di guarigione. In base alle caratteristiche che determinano la perdita del pigmento si vengono a delineare differenti tipologie di depigmentazione della pelle quali: parziale, completa, temporanea, permanente. In genere il fenomeno di ipopigmentazione va ad interessare solo delle limitate aree cutanee, dove i melanociti non sono in grado di produrre una quantità sufficiente di melanina; a causa dell’insufficiente produzione di melanina si evidenzia una discromia cutanea che determina l’insorgenza della vitiligine, di cui non sono ben noti i fattori scatenanti anche se si ritiene influente una cera predisposizione genetica.

Pubblicità

Infezione da funghi macchie cutanee

depigmentazione della pelle

depigmentazione della pelle

In alcuni casi la comparsa di macchie sulla pelle può essere provocata da un’infezione da funghi, la più comune affezione cutanea che viene diagnosticata a livello clinico è rappresentata dalla Pityriasi versicolor, una condizione non contagiosa scatenata dall’invasione degli strati più superficiali dell’epidermide con coinvolgimento dello strato corneo che viene aggredito da parte di lieviti della specie Malassezia, funghi saprofiti che tendono a colpire le aree ricche di ghiandole sebacee. Questa forma di micosi recidivante si caratterizza per la comparsa di lesioni puntiformi che diventano successivamente lenticolari per poi confluire in forme irregolari; la distribuzione delle macchie si localizza con maggiore frequenza in precisi distretti del corpo quali: spalle, torace, addome, collo e braccia. Il microorganismo responsabile di questo tipo di infezione inibisce la produzione di melanina, generando sulla cute macchie inizialmente di colore bianco, il colorito delle lesioni varia dal bianco al giallo-bruno oppure al color camoscio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 17 =