Come si evidenzia la pitiriasi alba

Comment

malattie della pelle
Pubblicità

Come si evidenzia la pitiriasi alba

La discromia cutanea definita pitiriasi alba identifica una condizione patologica non infettiva né contagiosa, caratterizzata dalla comparsa di piccole macchie chiare. Anche se non sono note oggi le cause certe della malattia, che tende a colpire soprattutto bambini ed adulti di giovane età, sono stati evidenziati alcuni fattori comuni nei pazienti colpiti da tale malattia. Nella maggior parte dei casi la pitiriasi alba sorge sulla pelle molto secca, talvolta la condizione dermatologica può presentarsi in associazione alla dermatite atopica oppure alla psoriasi. La comparsa di macchie cutanee bianche, dalla forma tondeggiante ma non pruriginose è da imputare alla desquamazione dei cheratinociti che contengono la melanina, ciò determina un distacco prematuro del pigmento dalla pelle. Le lesioni appaiono caratterizzata dalla superficie centrale desquamata con margini sfumati; le aree cutanee colpite da ipomelanosi tendono ad essere dense ma isolate, con localizzazione soprattutto sul viso e sulle braccia, più raramente le lesioni si manifestano sul tronco. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di https://www.my-personaltrainer.it/Sintomi/Pitiriasi_alba.

Pubblicità

Il trattamento delle manifestazioni cutanee

pitiriasi alba

pitiriasi alba

La condizione patologica è soggetta nella maggior parte dei casi a guarigione spontanea, anche se la pitiriasi alba viene generalmente trattata con dei semplici accorgimenti, che mirano a mantenere la pelle costantemente idratata in tal caso si raccomanda di applicare topicamente delle creme ad hoc ma anche quelle dalla formula idratante per contrastare la secchezza cutanea. Durante i mesi caldi è bene usare dei prodotti che garantiscono un valido schermo protettivo per difendersi dai raggi del sole; va precisato infatti che la pitiriasi alba si manifesta con maggiore incidenza in estate proprio a causa degli effetti diretti dell’esposizione ai raggi solari, visto che si evidenzia un maggiore schiarimento delle lesioni bianche rispetto alla pelle circostante. Nei mesi estivi il paziete può applicare sulle macchie delle specifiche creme a base di beta-carotene e riboflavina che contribuiscono a stimolarela sintesi di melanina, e si può anche integrare un maggiore apporto di vitamina A per bocca. Il ricorso a farmaci corticosteroidi per un breve periodo di tempo può essere prescritto per ridurre la comparsa delle discromie a livello cutaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 4 =