Tags:

Cloasma quando si manifesta

Comment

malattie della pelle
Pubblicità

Cloasma quando si manifesta

In ambito dermatologico si definisce cloasma oppure melasma la manifestazione di chiazze brune della cute, da ascrivere ad un anomalo accumulo di melanina, con localizzazione su specifiche aree del corpo quali il viso e le zone maggiormente esposte al sole. I segni caratteristici del cloasma sono rappresentati dalla comparsa di macchie dalla forma irregolare e di colore marroncino che si sviluppano tendenzialmente sulla parte superiore della guancia, sul labbro superiore e sulla fronte, spesso l’insorgenza del disturbo interessa  entrambi i lati del viso in modo speculare. Sono soprattutto le donne in gravidanza a risentire di queste alterazioni cutanee a causa della diretta influenza esercitata dai cambiamenti ormonali, ma anche le donne che assumono abitualmente contraccettivi orali contenenti estrogeni oppure se nel corso della menopausa vengono sottoposte ad una terapia ormonale sostitutiva possono evidenziare questa alterazione cutanea che comunque tende a risolversi nel giro di qualche mese. Solitamente le donne che durante la gravidanza presentano cloasma dopo la nascita del neonato riacquistano un aspetto naturale a livello cutaneo, per quanto riguarda l’assunzione di farmaci ormonali che possono causare la manifestazione di imbrunimenti cutanei è necessario interrompere la somministrazione di contraccettivi orali o della terapia ormonale sostitutiva per risolvere il disturbo che determina l’accumulo eccessivo della melanina.

Pubblicità

Altri fattori eziologici e trattamenti

cloasma

cloasma

Le donne che hanno la pelle scura sono maggiormente esposte a questa alterazione cutanea, ma ci sono anche delle cause differenti che possono determinare la comparsa del cloasma, in particolare risulta alquanto negativa l’esposizione alla luce del sole in quanto costituisce un forte fattore di rischio che favorisce la comparsa delle macchie scure sulla pelle; risultano nemici della pelle i raggi ultravioletti di tipo A e quelli di tipo B che esercitano nei soggetti predisposti all’accumulo di melanina nella pelle la comparsa di chiazze brune. Va precisato che il cloasma può colpire anche gli uomini, soprattutto coloro che frequentemente utilizzano per la cura del corpo delle lozioni profumate di dopobarba, saponi profumati ed altri prodotti per l’igiene del corpo; di fatto può favorire la comparsa delle macchioline del cloasma l’uso di prodotti da bagno profumati come anche di alcuni cosmetici che possono provocare una reazione fototossica; quest’alterazione della pigmentazione si registra talvolta in persone che adoperano farmaci fotosensibilizzanti che rendono la vostra pelle più sensibile al sole. Come trattamento per risolvere la problematica si possono adoperare prodotti topici a base di tretinoina, acido cogico, acido azelaico, il medico può raccomandare di sottoporsi a peeling chimici o di applicare delle creme a base di steroidi, nei casi più severi possono essere utili dei trattamenti laser volti a rimuovere i pigmenti scuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − quattordici =