Burro di karitè dermatite atopica

Comment

dermatite atopica
Pubblicità

Burro di karitè dermatite atopica

Le proprietà nutritive ed elasticizzanti offerte dal burro di karitè nei confronti della pelle rendono questo rimedio naturale un valido alleato anche nel trattamento della dermatite atopica, dal momento che la concentrazione di sostanze oleose e principi attivi permette di ridurre l’infiammazione e di lenire il rossore della pelle. Sin dall’antichità sostanza burrosa  che si ricava dalle noci dell’albero di karitè usata per beneficiare di un ampio spettro di proprietà, visto che a questa sostanza possono essere attribuite virtù nutritive, emollienti, antinfiammatorie, antinvecchiamento; questi effetti benefici sono da ascrivere alla concentrazione di vitamina A, E, D, acidi grassi essenziali. Comunemente la sostanza naturale viene  adoperata nella formulazione di vari cosmetici in particolare per favorire l’idratazione ed il nutrimento della pelle del corpo, delle mani e del viso, inoltre il burro di karitè si dimostra un valido toccasana in caso di eczema oppure di rossore e prurito. Per la sua capacità di idratare la pelle il burro di karitè viene usato per idratare diversi disturbi quali: secchezza cutanea, secchezza del cuoio capelluto, labbra screpolate, pelle secca e screpolata con sede localizzata su gomiti, ginocchi e talloni. 

Pubblicità

Casi di impiego della sostanza naturale

burro di karitè dermatite atopica

burro di karitè dermatite atopica

Prima di acquistare un prodotto a base della sostanza burrosa oppure il burro di karitè puro è opportuno verificare che si tratti di burro di karitè puro, privo di ogni impurità e de odorizzato per poter così beneficiare pienamente delle qualità terapeutiche offerte dal composto,  questo perché il burro di karitè raffinato e trattato va incontro alla perdita di molte proprietà alla base del prodotto. Il burro di karitè contrasta screpolature ed arrossamenti dovuti al sole ed al freddo che possono interessare le labbra e le pelli particolarmente sensibili; tra gli altri impieghi del rimedio naturale  bisogna segnalare l’azione antinfiammatoria ed antipruriginosa, basta applicare il prodotto su piccole irritazioni, eruzioni cutanee, punture di insetti, bruciature e di lievi scottature solari.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 9 =