• Pubblicità
  • Elefantiasi come si palesa

    Pubblicità Elefantiasi come si palesa La condizione patologica definita elefantiasi, o pachidermia acquisita, si registra con maggiore incidenza nelle aree tropicali e subtropicali mentre in Europa questo quadro clinico risulta essere alquanto raro. L’elefantiasi sorge a causa dell’ostruzione dei vasi linfatici che provocano il mancato drenaggio dei fluidi dai tessuti circostanti, l’ostruzione è una conseguenza […]
    Continua..
  • Condizione di allodinia

    Condizione di allodinia La percezione di un dolore cutaneo non associato a fattori esterni ben identificabili delinea la condizione di allodinia, la sensazione di dolenzia viene provocata da uno stimolo che normalmente sarebbe innocuo ma anche non in grado di provocare alcuna percezione dolorosa. Ancora non è stata individuata con certezza la causa principale che […]
    Continua..
  • Tricodinia possibili cause

    Tricodinia possibili cause Un problema di salute dei capelli può essere segnalato dalla tricodinia, una forma di allodinia che identifica la manifestazione di un dolore cutaneo non associato a dei fattori esterni ben identificabili, oppure il disturbo può essere provocato da stimoli non pericolosi. Isoggetti che lamentano questa problematica, decrivono la comparsa di tale disturbo […]
    Continua..
  • Cisti epidermiche da inclusione come si formano

    Cisti epidermiche da inclusione come si formano Nel caso di ostruzione dei dotti che arrivano alle ghiandole sebacee possono comparire dei noduli a crescita lenta definiti cisti epidermiche da inclusione. Questo tipo comune di cisti a livello cutaneo si viene ad evidenziare quando le secrezioni delle ghiandole sebacee tendono ad accumularsi sotto la superficie cutanea. […]
    Continua..
  • Orticaria cronica omalizumab

    Orticaria cronica omalizumab Per controllare i sintomi dell’orticaria cronica, nel caso in cui i comuni antistaminici non funzionino, si può ricorrere alla terapia farmacologica a base di omalizumab. Da quanto reso noto dalle ultime linee guida europee se il soggetto colpito da questa condizione non risponde alla somministrazione degli antistaminici a dosaggio superiore a quello […]
    Continua..
  • Casi di dermatofitosi

    Casi di dermatofitosi Le infezioni classificate come dermatofitosi identificano delle infezioni di natura fungina che colpiscono selettivamente le zone cheratinizzate del corpo umano, interessando le unghie, i peli e la zona cornea dell’epidermide. La peculiarità degli organismi dermatofiti consiste infatti nella loro capacità di stabilirsi in tutte quelle aree ricche di materiale cheratinico morto, che […]
    Continua..
  • Quadro clinico del lichen sclerosus

    Quadro clinico del lichen sclerosus Il lichen sclerosus è una patologia cutanea, di solito su base autoimmune, a carico della zona genitale ed anale, in alcuni casi sporadici le manifestazioni possono interessare anche il tronco, il torace e gli avambracci. Si tratta di una condizione patologica  poco comune, che tende a colpire con maggiore incidenza […]
    Continua..
  • Come si evidenzia la pitiriasi alba

    Come si evidenzia la pitiriasi alba La discromia cutanea definita pitiriasi alba identifica una condizione patologica non infettiva né contagiosa, caratterizzata dalla comparsa di piccole macchie chiare. Anche se non sono note oggi le cause certe della malattia, che tende a colpire soprattutto bambini ed adulti di giovane età, sono stati evidenziati alcuni fattori comuni […]
    Continua..
  • Dermatite atopica trapianto di microbiota cutaneo

    Dermatite atopica trapianto di microbiota cutaneo L’alta incidenza clinica della dermatite atopica ha portato i ricercatori ed i dermatologhi a sperimentare degli approcci terapeutici più efficaci come nel caso del trapianto di microbiota cutaneo. Nello specifico si tratta di un trattamento topico con Roseomonas mucosa prelevato da soggetti sani che propone tra i suoi risultati […]
    Continua..
  • Celiachia malattie mucocutanee

    Celiachia malattie mucocutanee I soggetti colpiti da celiachia evidenziano lesioni a livello della mucosa dell’intestino tenue che rallentano l’assorbimento dei nutrienti in associazione a sintomi extra-intestinali che causano malattie mucocutanee. L’intolleranza al glutine determina un disordine ereditario dell’intestino tenue con sensibilità alla gliadina , una frazione proteica presente in cereali come grano, orzo e segale. […]
    Continua..